sabato 10 febbraio 2007

Solitudine

ognuno ha dentro un mondo
che al mondo resta ignoto
ci si guarda senza vedersi,
ci si parla senza comprendersi
a questo siamo condannati
ad inseguirci senza raggiungerci
a piangere lacrime invisibili
alla solitudine in mezzo al rumore
ad un muro di sorrisi vacui
al suono di parole vaghe
alle idee che ci fuggono di mente
a colmare il grande vuoto
che separa la nascita dalla morte


febbraio 2007

Nessun commento:

Posta un commento